Domenica contro Orocash Lecco la Seap-Sigel Marsala intenzionata a non arretrare di un millimetro

Non ha potuto prendere parte all’ultimo turno infrasettimanale calendarizzato di Pool Salvezza la Seap-Sigel Marsala rimasta mercoledì ai box a fare da spettatrice agli altri spareggi per la sopravvivenza in A2. La squadra allenata da coach Buonavita domenica 30 aprile nel secondo ed ultimo di due incontri casalinghi in serie ospita la Orocash Picco Lecco, formazione con i suoi 38 punti seconda attualmente solo alla Tecnoteam Albese che la sopravanza di tre lunghezze. Chiudere bene la post-season, magari con quattro successi, è la prerogativa delle azzurre capitanate da Serena Moneta, le quali dopo Lecco dovranno recarsi in un mini-tour nel Settentrione d’Italia ad affrontare due esterne consecutive (Castelnuovo Rangone contro Montale e il recupero a Milano con sfidante Club Italia). Impresa questa di rispondere a tre dei quattro scivoloni occorsi nel girone d’andata di Pool Salvezza (Lecco, Montale e Albese, ndc) che rientra nelle possibilità delle giovani solo se l’atteggiamento è quello delle partite con D&A Esperia Cremona in cui è arrivato la conquista del primo set fuoricasa e per ultima ma non meno importante in casa contro Chromavis Eco DB Offanengo. Partita quella dello scorso 20 aprile al Palasport San Carlo che non ha confermato l’abissale divario con le neroverdi di Giorgio Bolzoni. Aumentano quindi i rimpianti di una stagione che poteva essere portata in porto senza affanni. Tra la fine della stagione regolare e la Pool Salvezza a peggiorare il quadro è stata la scure di un’infermeria piena. Motivazione questa di recriminazioni da parte dello staff tecnico. 
Le prossime avversarie di Moneta e compagne nell’ultimo turno disputato tra le mura amiche del Centro Sportivo “Al Bione” l’hanno spuntata al tie-break su Assitec Sant’Elia, dopo avere condotto inizialmente per due set a zero con un doppio 25-20. A trascinare le biancorosse c’ha pensato l’opposto Martina Bracchi che ha messo giù 28 palloni e meritato, indiscutibilmente, la palma di Mvp. La Seap-Sigel Marsala oltre a preoccuparsi di Bracchi che già nel match di andata di un mese fa è stata predominante, deve prestare attenzione al servizio della schiacciatrice Arianna Lancini e ai muri di Federica Piacentini, quest’ultima con una carriera luminosa davanti. La regista della squadra è Rebecca Rimoldi, già ammirata da avversaria a Marsala negli anni di militanza con il Cus Torino.
Per coloro che fossero impossibilitati a recarsi al Palazzetto dello Sport di Marsala, due i modi possibili per seguire le sorti dell’incontro da dietro uno schermo: in simulcast su Volleyball World Tv e sul canale YouTube “Volleyball World Italia“, grazie al supporto prestato da LaTr3 – Canale 211 DT. In postazione in telecronaca Vito Bono e Rossana Giacalone.
Per lo spareggio salvezza valevole per la 10^giornata (4°turno del girone di ritorno di Pool Salvezza) ad essere chiamata una coppia arbitrale tutta siciliana a dirigere le operazioni di gara in perfetto orario federale (ore 17.00): Giorgia Spinnicchia di Catania e Giovanni Ciaccio di Palermo.

UFFICIO STAMPA SEAP-SIGEL MARSALA VOLLEY