Le avversità si abbattono una per una sulla Seap-Sigel Marsala e Vicenza ha vita facile

Una Seap-Sigel Marsala Volley in assetto di emergenza cede all’Anthea Vicenza nell’anticipo del girone “B” e valevole per l’undicesimo e ultimo turno del girone di andata. Al palazzetto dello Sport di Vicenza il punteggio finale premia la formazione berica di coach Iosi che esce dallo scontro diretto con il più classico dei risultati: tre set a zero. Da riconoscere da parte delle azzurre il tentativo estremo nella terza e ultima frazione con una formazione stravolta e sperimentale di dilatare oltre la durata dell’incontro. Così descritti i tre parziali giocati: [25/18; 25/19; 25/23]. Una gara quella di Vicenza partita con l’handicap del forfait pregara, a causa di uno stato influenzale, dell’attaccante alense Katarina Bulovic e proseguita con l’infortunio muscolare di capitan Serena Moneta che l’ha messa fuori causa al tramonto del primo set sulla situazione di 19-14, con tutti gli stravolgimenti del caso apportati alla formazione di coach Bracci. Che a partire dal terzo set, gioco-forza, manda in campo tre centrali di ruolo, dirottando D’Este nell’insolito ruolo di opposto. Anthea Vicenza vola a tredici punti, per la Seap-Sigel Marsala, che resta ancorata a nove, seconda battuta d’arresto di fila. Nel prossimo turno nel giorno di Santo Stefano, primo del girone di ritorno, la Seap-Sigel Marsala osserverà il riposo.

Starting-six:

Con il taglio della straniera contemplato dalla Società, scelte obbligate per coach Bracci che presenta una Seap-Sigel Marsala rimaneggiata a fronte dell’assenza di Bulovic con Garofalo inviata in campo, sostituta di ruolo. Presto fatta la formazione: Orlandi/Salkute; Moneta/Garofalo; D’Este/Frigerio; Norgini libero.

Iosi, allenatore della Anthea Vicenza, presenta questo starting-six: Galazzo in diagonale con Kavalenka, Legros e Panucci schiacciatrici, Farina e Cheli centri, libero Formaggio.

La Cronaca:

L’avvio sorride a Marsala, che piazza subito il break con il punto di Salkute e poi il servizio di Orlandi (0-3) e poi sfrutta due errori locali per allungare (3-9). L’Anthea Vicenza Volley si affida a capitan Cheli per reagire, poi è Legros a firmare il diagonale del -3. Salkute e D’Este attaccano out agevolando la rimonta berica (8-9, time out Bracci), ma la sosta non raffredda Vicenza, che sul turno in battuta di Galazzo trova aggancio e sorpasso (10-9) con Kavalenka.Cambio in regia per le siciliane (10-11), ma Panucci firma la doppietta: attacco e muro per il 13-11 biancorosso. Out Salkute (time out Seap-Sigel), mentre Kavalenka trova un angolatissimo ace che regala il 16-12 alla squadra di Iosi. Cheli chiude la porta a muro (17-12), poi Marsala prova a rientrare (17-14), ma l’Anthea è solida in difesa e punisce in contrattacco con Kavalenka, ripristinando il +5. Dentro Spanò per Moneta, poi Panucci trova l’ace del 21-14. L’opposta di casa attacca out (22-17), poi Vicenza chiude con il muro della stessa Kavalenka: 25-18.

Nel secondo set, è ancora il turno in battuta di Galazzo a fruttare un break biancorosso (4-2), anche se Marsala impatta a quota 5. Vicenza fatica a giocare con ordine e scivola sotto di due lunghezze (8-10). Iosi ferma il gioco, ma Garofalo trova il +3 (9-12). Farina suona la carica (11-12) e Vicenza pareggia a quota dodici. Time out Bracci, poi la nuova entrata Guarena sottoscrive il muro del 12-14. Vicenza risponde (15-16) e scappa con il turno in battuta di Munaron, capitalizzato da Kavalenka con muro e contrattacco del 19-16. Time out Marsala, ma la corsa dell’Anthea prosegue (20-16). Ottino in vetrina in difesa, Vicenza resta avanti (22-17), vola sul 24-18 e chiude con un muro di capitan Cheli (25-19), andando sul 2-0.

La terza frazione si apre con il break in battuta siciliano (0-2) con Orlandi, poi è Frigerio a mettere a terra il pallone del +3 (1-4). Vicenza fatica e Iosi ferma il gioco sul 6-1 a favore di Marsala. La risposta delle sue ragazze è tangibile, con Farina e Kavalenka a segno per riaccendere il motore biancorosso (5-6). L’opposta di casa è sempre “on fire” (10-7), poi Cheli timbra il cartellino a muro (12-8). Panucci va a segno da posto quattro per il +5 (14-9), Salkute prova a tenere a galla la Seap Sigel (14-12), che arriva anche a -1 (15-14, out Cheli). Il muro di Legros rilancia l’Anthea (17-14), con l’errore di Garofalo che vale il 19-15 berico. Time out Bracci, ma Kavalenka va a segno. Marsala non molla (20-18), arriva al -1 (21-20) e pareggia con Garofalo. Il muro di Ghibaudo sancisce il sorpasso (21-22 time out Iosi). Entra Munaron in battuta, Vicenza rilancia (23-22) e chiude al secondo tentativo con Kavalenka (25-23).

Tabellino. Anthea Vicenza-Seap-Sigel Marsala Volley: 3-0 [25/18; 25/19; 25/23]

Anthea Vicenza: Legros 6, Farina 6, Kavalenka 22, Panucci 9, Cheli 11, Galazzo 2, Formaggio (L), Munaron, Ottino 1, Groff. N.e: Del Federico, Martinez, Digonzelli, Ghirini (L). Coach: Ivan Iosi
Seap-Sigel Marsala Volley: Orlandi 1, Garofalo 6, Frigerio 5, Salkute 19, Moneta 1, D’Este 5, Norgini (L), Ghibaudo 1, Spanò, Guarena 3. N.e.: Bulovic. Coach: Marco Bracci; vicecoach: Lucio Tomasella
Arbitri: Marco Laghi di Bagnacavallo (Ravenna) e Simone Fontini di Pisa

 

Emanuele Giacalone

—————————

UFFICIO STAMPA SEAP-SIGEL MARSALA VOLLEY